Passa ai contenuti principali

"La bolla di cristallo opaco". Pisa 06 febbraio 2019

Solita storia... 
Arrivo a scuola e eccolo, l'omino di turno che parcheggia nel posto auto per disabili. 
Mantengo la calma, mi avvicino con la macchina e gli dico: "scusi quello è il posto disabili, io devo scaricare 2 carrozzine". L'omino impreca: "p***a miseria". Torna indietro trascinando il povero nipote come un carrello della spesa. Rimonta in macchina, sposta la macchina e scende dinuovo per accompagnare il nipote a scuola.
Ora... ecco... non mi colpisce la sua non curanza,  non penso sia maleducato o altro. 
Mi colpisce la sua totale mancanza di visione dell'altro! 
Non uno sguardo verso di noi... non uno: "scusate", ma figuriamoci!!! Lo vedevo, lui era lì ignaro di tutto, forse non si era neanche accorto di noi, ne di quanto potesse essere bello e importante quel gesto di spostare la macchina per consentire a due bambine di entrare agevolmente a scuola. Era come se fosse del tutto incapace di vedere. Chiuso nella sua bolla di cristallo opaca, incapace di empatizzare, di entrare in contatto, di un qualsivoglia scambio umano.
Un: "Povera gente", concedetemelo.

Commenti

Post popolari in questo blog

Gioia infinita...

Avrò il sorriso in faccia, penso, per una settimana... Ho appena sentito la "GIOIA INFINITA" di un gruppetto di ragazzi diversamente abili che, durante una dura seduta di terapia in acqua, hanno avuto la possibilità di cantare "GIRO GIRO TONDO".

24.11.2018

Mi sembra perfetta la data di oggi per dare il via al mio blog. Non è la prima volta che creo un blog. Ne avevo un altro, ma poi l'ho eliminato. Era troppo fatto di voli pindarici tra tecniche analitico transazionale ed esperienze personali. Questa volta invece sara diverso.  Voglio condividere i miei pensieri creativi (cosi li chiamo io).  Oggi la creatività, l'essere diversi, il "crederci ancora" stanno diventando tutte qualità poco ricercate, anzi aborrite. In una società che ci vuole tutti uguali, omologati, società all'interno del quale gli originali, i creativi, e i pensanti (mi viene da dire) vengono "guardati" male, ritenuti strani, non conformi. Io dico di NO a questo. E ne voglio parlare nel mio blog. Annoterò impressioni, esperienze, diversi modi di vivere e tentativi di cercare di guardare le cose in maniera diversa, per comprenderne a pieno la BELLEZZA e la ricchezza insita. Insita nelle cose, nelle persone, nelle situazioni, in tutto ciò …

25 novembre 2018